Sindrome da rientro

Sindrome da rientro
04.09.2020

Tornare dalle vacanze e ripartire subito con la routine lavorativa di sempre, per alcune persone può rivelarsi più difficile di quanto si pensi ed è del tutto giustificabile.

I cambiamenti di ritmo e delle abitudini quotidiane, durante le ferie, sono fondamentali per rilassarsi, staccare la spina e recuperare la serenità, ma rendono spesso arduo il riadattarsi alla vita di tutti i giorni e portare a ripercussioni negative sull’umore.

Una delle cause principali della sindrome da rientro, spesso, è l’insoddisfazione proveniente dal proprio lavoro oppure dal proprio contesto lavorativo, quando non sono dei migliori.

I sintomi sono abbastanza noti: stanchezza, inquietudine, noia, debolezza, ai quali possono affiancarsi difficoltà di concentrazione, fisico appesantito, sensazione di essere psicologicamente impreparati o messi sotto pressione dal senso di responsabilità e dalle richieste da soddisfare.

I principi utili

L’ideale è partire dall’alimentazione, assumendo quei cibi che hanno effetti positivi sul nostro umore e contribuiscono a tenere sotto controllo stress e stanchezza.

Su tutti il cioccolato fondente, fa bene all’umore, regala energia ed è molto efficace contro lo stress.

La frutta, da assumere sempre, può essere molto efficace, soprattutto quando si parla di banane, ananas, agrumi e avocado che stimolano la produzione di serotonina, nota anche “ormone della felicità”. Più serotonina c’è in circolo nel nostro organismo, maggiore sarà il nostro senso di appagamento, soddisfazione e benessere psicofisico.

Per contrastare stanchezza fisica e mentale sono particolarmente utili gli alimenti ricchi di magnesio e potassio come ad esempio le mandorle, noci, anacardi, arachidi, pistacchi e nocciole ma anche legumi come lenticchie e fagioli.

In questo periodo di rientro (fine agosto – settembre) è ancora più benefica l’uva, meglio se rossa, che stimola la produzione di melatonina, l’ormone che regola il ciclo sonno-veglia, se riposiamo bene la notte, affronteremo la giornata con maggiore energia.

Consigli utili

Ci sono poi altre abitudini che possono supportare nell’affrontare il rientro con più serenità:

  • Attività fisica: importantissima per contrastare lo stress da rientro in quanto aiuta a combattere irritabilità e cattivo umore.

  • Osservare una dieta sana, bere molta acqua e ridurre il consumo di caffeina e di alcolici.

  • Meglio ancora se riusciamo a rientrare prima del weekend, cerchiamo di riacquisire il vecchio ritmo sonno-veglia, andando a dormire in orari più simili a quelli relativi alle giornate di lavoro.

  • Avere cura di sé: dai trattamenti di bellezza a quelli rilassanti, dedichiamoci a noi per il giusto tempo prima di riprendere la vita di tutti i giorni.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*