SALI MINERALI: A COSA SERVONO, QUALI SONO I PRINCIPALI E IN QUALI ALIMENTI LI TROVIAMO

SALI MINERALI: A COSA SERVONO, QUALI SONO I PRINCIPALI E IN QUALI ALIMENTI LI TROVIAMO
11.07.2019

I sali minerali sono micronutrienti di natura inorganica indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo, dato che partecipano a molti processi vitali.

Sono essenziali e devono essere assolutamente assunte tramite l’alimentazione.

I sali minerali servono principalmente a due funzioni:

  • regolare il bilanciamento idrosalino, favorendo così un buono stato di salute di cellule e tessuti, fondamentale per la contrazione muscolare e la funzionalità del sistema nervoso
  • aiutare gli enzimi a produrre energia dai macronutrienti.

I sali minerali presenti nel nostro organismo si dividono in due categorie:

  • i macroelementi, presenti in quantità maggiori, come il calcio, il fosforo, il magnesio, il potassio, il cloro e lo zolfo
  • i microelementi o oligoelementi, presenti solo in tracce ma ugualmente indispensabili per il corretto svolgimento di numerose funzioni e reazioni biochimiche, come il ferro, lo zinco, il rame, il fluoro, il selenio, lo iodio, il cobalto, il manganese e il nichel.

I sali minerali possono essere assunti in maniera ottimale seguendo un’alimentazione corretta e bilanciata, ricca di frutta e verdura fresca e di stagione.

In particolare:

  • Il calcio si trova in abbondanza il latte e latticini, broccoli e cavoli, pesce, frutta secca, legumi e alcuni tipi di acqua minerale
  • Il fosforo è presente di legume, uova, carne, latte, cereali e verdure
  • Il sodio, invece, è un macroelemento che di frequente viene assunto in eccesso e che va, quindi, limitato. Ne sono ricchi i formaggi, gli insaccati e il sale da cucina
  • Il magnesio, le cui principali fonti alimentari sono gli ortaggi verdi, i legumi, la frutta secca, i cereali integrali, il cacao amaro e il cioccolato fondente
  • Il potassio è disponibile in abbondanza in verdure a foglia verde, numerose varietà di frutta e verdura, legumi, frutta secca, cacao amaro e cioccolato fondente.

Il fabbisogno di sali minerali è estremamente variabile e dipende sia dallo specifico elemento (i macroelementi devono essere assunti in quantità maggiori ai 100 mg al giorno, mentre i microelementi non devono superare i 100 mg al giorno), sia dal sesso, dall’età, sia dalla fase della vita in cui ci si trova.

I sintomi più comuni da deficit di sali minerali sono:

  • stanchezza fisica e mentale
  • spossatezza
  • debolezza muscolare
  • difficoltà di concentrazione
  • crampi muscolari
  • anoressia
  • nausea
  • vomito
  • aritmie
  • sonnolenza 
  • nervosismo

Attualmente stati di vera e propria carenza sono rari nei paesi con buoni standard dietetici, e possono portare a rachitismo, osteoporosi, gozzo, anemie severe e disturbi della coagulazione.

Vuoi maggiori informazioni sui sali minerali?

Contattaci tramite i nostri canali web o vieni a trovarci presso la nostra sede… lo staff della Farmacia del Corso sarà lieto di rispondere a tutte le tue domande!

Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*