Post parto, come affrontarlo serenamente

Post parto, come affrontarlo serenamente
23.10.2019

Il periodo successivo al parto, detto post-partum o puerperio, comprende le sei settimane successive alla nascita del bebè, in cui il corpo della mamma ritorna alle condizioni precedenti la gravidanza.

Si tratta di una fase molto delicata, sia dal punto fisico sia mentale, in cui è facile sentirsi “scombussolate” e per questo è importante poter riposare a sufficienza ed aver l’aiuto di qualcuno.

Ecco, quindi, alcuni consigli per affrontare serenamente il post parto!

Come specifica il Ministero della Salute, il puerperio è il periodo successivo all’espulsione della placenta e termina con il ritorno dell'apparato genitale femminile alle condizioni anatomo-funzionali pregravidiche, di solito con la comparsa del capoparto (la prima mestruazione dopo il parto). 

Durante questo periodo, della durata di circa sei settimane, 40 giorni, l’utero che nelle ultime settimane di gravidanza pesava quasi un chilo ritorna alle sue dimensioni precedenti, ad un peso di circa 100 grammi, grazie ai cosiddetti “morsi uterini”, ossia contrazioni dell’utero che servono proprio a riportare l’utero alle sue dimensioni originali.

Anche l’endometrio, ossia la mucosa interna all’utero, a poco a poco si riforma e torna a rivestire la cavità uterina mentre il piano perineale, inizialmente traumatizzato, si riassesta.

Tutti queste modifiche fisiche, aggiunte all’enorme fatica del parto, causano un turbinio di intense emozioni alla neomamma, facendole sorgere rapide e mutevoli preoccupazioni, gioie, senso di stanchezza e dubbi che possono innescare stati d’ansia e sensazione d’inadeguatezza.

Tutto ciò è normale e, quindi, bisogna sentirsi libere di lasciar uscire i propri malesseri e dubbi, sia mediante pianti liberatori sia a parole rivolte a chi è in grado di capire che è solo un periodo passeggero. Non bisogna tenersi tutto dentro, perciò trovate il modo di sfogarvi: che sia piangere, parlare, scrivere o rifugiarsi in un abbraccio.

In questo periodo, cercate di riposare il più possibile e assecondate i ritmi di vita del bambino, riposando quando lui riposa. 

Non preoccupatevi della casa, lasciate che il papà o qualcun altro vi aiuti riguardo le normali incombenze, rallentate, imparate a dire di no alle troppe visite e godetevi un periodo di pace e lentezza insieme al vostro piccolo, per conoscervi e saldare ancora di più quel magico rapporto che è iniziato quando era dentro la pancia.

E se desideri maggiori consigli o informazioni su questo argomento, non esitare a contattarci tramite i nostri canali web o passa a trovarci direttamente in sede: lo staff della Farmacia del Corso sarà lieto di mettere la sua competenza a tua disposizione!

Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*