Gravidanza e colpi di calore in estate

Gravidanza e colpi di calore in estate
24.07.2020

Quando si è in gravidanza in estate, si può soffrire di alcuni di quei disturbi tipici delle alte temperature, come il senso di spossatezza, l’affanno, le gambe gonfie e i cali di pressione.

Il colpo di calore è un rischio che corriamo quando il corpo subisce un intenso stress termico e i meccanismi deputati alla termoregolazione possono alterarsi e portare i sintomi tipici quali:

  • cute calda e disidratata;

  • arresto della sudorazione;

  • calo di pressione;

  • incremento notevole della temperatura corporea.

Questi sintomi sono spesso preceduti da campanelli di allarme come stanchezza e spossatezza, generale malessere, un inizio di sensazione di nausea e vomito, ma anche cefalea o vertigini fino problemi fisiologici più importanti tra cui un aumento della frequenza cardiaca e ipotensione.

Come prendersi cura di sé e del proprio piccolo

Le donne in gravidanza spesso dimostrano una forza e un’energia fuori dal comune, ma questo aspetto non deve essere spinto oltre certi limiti per tutelare la salute della madre e del figlio.

Consigliamo a tutte le neo-mamme di seguire alcuni piccoli consigli, durante la bella stagione, per evitare di incorrere in qualsiasi disturbo:

  • Idratatevi a fondo, assumendo almeno due litri di acqua al giorno e mangiando tanta frutta e verdura fresca.

  • Evitate la spiaggia nelle ore più calde della giornata oppure trascorrete quelle ore all’ombra e indossate un cappello a tesa larga per proteggere il viso dai raggi solari.

  • Quando fa tanto caldo, concedetevi anche diverse docce durante la giornata oppure applicate impacchi freschi e umidi su tempie, polsi, caviglie per abbassare la temperatura corporea.

  • È benefico anche riposare nelle ore pomeridiane per ricaricare il corpo di energie.

  • Sconsigliamo vivamente i vestiti aderenti in tessuti sintetici, mentre sono ottimi gli indumenti a fibre naturali e dalle linee morbide, utili anche per evitare di sudare troppo.

Integrazione

Specialmente in estate, la perdita di Sali minerali può essere di grossa portata.

I Sali minerali sono fondamentali durante la gravidanza e soprattutto nei mesi più caldi e in presenza di crampi o di sensazione di stanchezza e debolezza, per le quali hanno ottima efficacia magnesio e potassio, presenti nelle verdure a foglia verde, nella frutta secca, nelle banane, nei cereali e nei legumi. I Sali minerali vengono integrati anche con una giusta idratazione con acqua oligominerale calcica, ricca di calcio e altri minerali essenziali in gravidanza.

Ci teniamo a sottolineare che è sempre meglio assimilare tutte le sostanze nutritive necessarie dall’alimentazione e che l’uso degli integratori in gravidanza deve essere sempre concordato con il proprio medico e con il proprio Ginecologo.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*