Stimolatori melanina per abbronzarsi

Stimolatori melanina per abbronzarsi
24.07.2020

Molti di noi vivono il mare ogni giorno grazie al fatto che il nostro Bel Paese è una penisola che si distende sul mar Mediterraneo.

Spesso ciò ci consente di regalare almeno una mezz’oretta di sole al giorno al nostro corpo per mantenere l’abbronzatura ma, anche in questi casi, spesso è necessario assumere determinati principi che possono tornare utili anche solo per avere un colorito più bello.

La melanina

La melanina è quell’insieme di pigmenti della pelle prodotti dai melanociti che, a loro volta, influenzano il colore della pelle, dei capelli e delle iridi degli occhi.

Tra le sue funzioni vi è quella di protezione del DNA dai raggi UV del sole, di prevenzione dell’invecchiamento cutaneo e di contrasto dei processi degenerativi correlati allo stress che la luce solare causa nei confronti della pelle.

Quando ci esponiamo ai raggi solari, infatti, i melanociti si attivano per produrre quantità maggiori di melanina: non tutte le persone producono le stesse quantità di melanina, aspetto correlato a fattori genetici, ed è per questo che un fototipo chiaro è più suscettibile a scottature solari e comparsa di eritemi rispetto a un fototipo più scuro.

Col passare degli anni, inoltre, il numero di melanociti attivi capaci di produrre melanina si abbassa e ne sono segno i capelli bianchi, specchio della perdita di attività di queste cellule presenti nei follicoli piliferi.

Gli stimolatori

Gli stimolatori di melanina orali sono un modo molto efficace, anche se non troppo utilizzato e praticato, per migliorare non solo il colorito ma anche la capacità della pelle di proteggersi dai raggi solari.

I più comuni, reperibili facilmente in farmacia, contengono combinazioni di carotenoidi (come licopene e luteina), principi attivi protettori del DNA cellulare (come il Polypodium leucotomos), e i probiotici.

Uno stimolatore di melanina, così come le creme protettive, deve essere scelto in base al fototipo della nostra pelle e all’intensità del sole dell’area geografica dove ci troviamo.

Specialmente in caso di fototipi chiari, uno stimolatore di melanina può risultare particolarmente utile per ridurre la sensibilità e reattività della pelle al sole.

L’assunzione degli integratori dovrebbe iniziare circa un mese prima del periodo in cui si comincia ad esporsi con costanza ai raggi UV, proseguendo poi per tutta la durata dell’estate.

Ci teniamo a sottolineare che l’uso di stimolatori di melanina non si sostituisce in alcun modo all’utilizzo di creme protettive e di abitudini sane quali:

  • sana e corretta alimentazione;

  • giusta idratazione (almeno 2 litri di acqua al giorno);

  • interruzione del periodo trascorso al sole con breve pause trascorse all’ombra e, in linea generale, l’evitare di esporsi nelle ore più calde.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*